Francesco Tadini, quasi un sonno: mezzo Tadini

Francesco Tadini, MilanoFrancesco Tadini – note di un quasi dormiente. Dormire è come morire? E’ come andare? Dormire rende liberi. La libertà si misura in sogni. I sogni ad occhi chiusi: quelli a occhi aperti sono per i liberi. La libertà ha metri quadrati. L’aria di chi sogna ce l’ha chi merita. Chi non merita, in punizione. Tadini punito. Si svegli, Tadini, che non è ancora finita. Non fingiamo! Fingere che sia finita è come iniziare a sognare a occhi aperti: dietro front! L’estate sta morendo? Magari! Avanti: si può guardare avanti con un bel paraocchi: avanti, Tadini, come i muli. Portàti, i giorni, sulle spalle. I giorni di carcere fatti. I giorni /sbarra. I giorni che finiscono subito, tanto sono inutili. Saputo che in Brasile fanno pedalare i galeotti: producono energia con delle ciclette con dìnamo. In Brasile sono avanti! Sconti di pena a chi produce energia! E qui? Qui nulla. Qui a marcire con le pareti. A marcire con le gambe, con le braccia, con gli occhi.

– Voglia di parlare, signor Francesco Tadini?

Si, per la verità avrei da dirti qualcosa. Ma ho anche tanta paura. Tu lo sai che cosa è la paura?

– Si!

Bene, allora puoi capire che ho paura. Paura di tutto. Paura di guardare dalla finestra. Paura di chi non vuol sentire. Paura di chi vuol sentire solo quello che vuole sentire. Paura di sentire che nessuno vuole più sentire. Paura di ricordare. Paura di dimenticare!

– Beh, si decida, mister Tadini: ricordare o dimenticare?

Dimenticare di ricordare è impossibile.

– E allora?

E allora conto le ore, i minuti: aiuta a stare freschi… Magari la prossima volta ti offro una limonata e parliamo di più!

– Sarebbe interessante… Cosa le manca di più?

Mia figlia! Che domande! …ma ho paura a parlarne. Davvero paura.

– E il resto della famiglia Tadini?

Quale famiglia?

STOP

 

Annunci

Informazioni su Francesco Tadini

Francesco Tadini. Aiuto Regista per alcuni anni al Teatro alla Scala di Milano, dall'Aida con Ronconi a il Pelleas et Melisande con Antoine Vitez. Regista televisivo per RAI, MEDIASET, TVSvizzera Italiana, ZDF, ARTE. Fondatore di tre società di comunicazione video e multimediale. Pubblicitario e consulente per ENI e SNAM Rete Gas. Ideatore e Produttore del primo adventure game multimediale di "Edutainment" in Italia, per ENI e LEGAMBIENTE: "Equilibrium". Ha realizzato per RAITRE per anni come autore e regista (sia dei documentari che delle dirette TV) il programma culturale di punta "Non solo Film" con Giancarlo Santalmassi conduttore. Un anno negli Stati Uniti con più di 1200 interviste realizzate per la RAI. Autore di 51 puntate del programma "La macchina del tempo" condotto da Alessandro Cecchi Paone e in onda su MTV Channel. Gallerista. Blogger. Ha fondato Spazio Tadini con la giornalista Melina Scalise
Questa voce è stata pubblicata in francesco tadini, Francesco Tadini Milano, Tadini e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.