Carcere di San Vittore: tutti uguali all’inferno – di Francesco Tadini, Milano

Francesco Tadini, MilanoFrancesco Tadini arrestato, e via. In carcere. In cella. Sei mesi San Vittore. Due mesi Bollate. Abituarsi a sopravvivere. A tante cose. Al sovraffollamento delle carceri italiane. A condizioni sanitarie improponibili in un paese civile. A un luogo e a un modo della punizione che – chi l’ha vissuto anche solo un giorno lo sa – non può che rendere peggiori le persone. Devi resistere a questo. Devi cercare di non diventare peggio di quello che eri quando sei entrato. Devi cercare di fare tesoro di questa esperienza. Devi resistere a un tempo di spaventosa violenza. Sei dentro. Sei condannato. Sei un cattivo. Puoi migliorarti.

E le guardie? Coloro che vivono il carcere tanto quanto i detenuti? Come stanno? Come lavorano? Uguale. Credetemi. A San Vittore lavorano in condizioni che nessun altro lavoratore accetterebbe. Per pochi euro rischiano – tanto quanto i carcerati – malattie, depressione, fallimento di una vita.  A Bollate è diverso. Tutto è differente. Il controllo quotidiano, nel carcere di Bollate, avviene con l’ausilio di telecamere, a distanza. A Bollate una guardia non rischia – come ho visto rischiare a San Vittore – di ammalarsi di AIDS per il sangue lanciatogli in faccia  da un transex.

A Milano, San Vittore: tutti uguali all’inferno. Parola di Francesco Tadini condannato …

– seguiranno, a breve, altre piccole note /descrizioni. Tadini ringrazia Melina Scalise per la cortese pubblicazione on line di queste parole.

 

Annunci

Informazioni su Francesco Tadini

Francesco Tadini. Aiuto Regista per alcuni anni al Teatro alla Scala di Milano, dall'Aida con Ronconi a il Pelleas et Melisande con Antoine Vitez. Regista televisivo per RAI, MEDIASET, TVSvizzera Italiana, ZDF, ARTE. Fondatore di tre società di comunicazione video e multimediale. Pubblicitario e consulente per ENI e SNAM Rete Gas. Ideatore e Produttore del primo adventure game multimediale di "Edutainment" in Italia, per ENI e LEGAMBIENTE: "Equilibrium". Ha realizzato per RAITRE per anni come autore e regista (sia dei documentari che delle dirette TV) il programma culturale di punta "Non solo Film" con Giancarlo Santalmassi conduttore. Un anno negli Stati Uniti con più di 1200 interviste realizzate per la RAI. Autore di 51 puntate del programma "La macchina del tempo" condotto da Alessandro Cecchi Paone e in onda su MTV Channel. Gallerista. Blogger. Ha fondato Spazio Tadini con la giornalista Melina Scalise
Questa voce è stata pubblicata in carcere di Bollate, francesco tadini, Francesco Tadini Milano, San Vittore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.